Task Force Italia-Russia per lo sviluppo reciproco, oltre 400 imprenditori registrati da tutta Italia e dalla Russia- Bergamo

Si è tenuta ieri al Polo Fieristico di via Lunga a Bergamo la 25ima “Task Force Italia-Russia sulla collaborazione per lo sviluppo delle PMI e dei distretti”: un appuntamento molto atteso, che si concluderà venerdì con le visite alle imprese e ai distretti locali, e a cui sono registrati oltre 400 persone e imprenditori, oltre un quarto dei quali provengono da Piccole e Medie Imprese russe.

task-force-italia-russia

Nel programma della giornata di ieri sono intervenuti  tra gli altri, il Direttore generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi Fabrizio Lucentini, il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, il capo della delegazione russa della Task Force Maxim Parshin.

bergamo-meeting-italo-russo

La Task Force è un foro economico-istituzionale, cui sono chiamate a partecipare le principali realtà italiane e russe preposte allo sviluppo ed all’internazionalizzazione delle PMI, quali le Regioni, le Associazioni di categoria, le Federazioni, le Confederazioni, i Consorzi, le Università, i Poli tecnologici, il sistema camerale, quello fieristico, nonché le imprese.

I lavori della sessione di Bergamo sono incentrati prevalentemente sullo sviluppo della collaborazione nei seguenti settori:

Meccanica strumentale (attrezzature per l’agricoltura, agri-food, macchine per la lavorazione della plastica e della gomma, elettromeccanica, macchine per la lavorazione del legno, meccano-tessile);

Chimica/Farmaceutica (tecnologia, attrezzature per uso medico, prodotti farmaceutici, cosmetica e nutriceutica);

Sistema casa (arredamento e complementi di arredo, domotica, illuminotecnica, edilizia, smart cities).

La “Task Force italo-russa sui distretti e le PMI” è stata istituita durante il Vertice di Mosca e Sochi nell’aprile 2002. Le sessioni si tengono due volte l’anno, alternativamente in Italia e in Russia, con l’obiettivo di sviluppare la collaborazione tra le principali realtà dei due Paesi preposte allo sviluppo ed all’internazionalizzazione delle PMI, quali Amministrazioni, Regioni, Associazioni di categoria, Federazioni, Confederazioni, Consorzi, Sistema Camerale, Sistema Fieristico, Università ed imprese. Vengono organizzati Tavoli e Seminari tematici incentrati soprattutto sui settori innovativi e delle alte tecnologie, in modo da conferire un più efficace impatto alla crescita delle relazioni economico-commerciali bilaterali.

Imminente, dopo l’incontro di Bergamo,  un meeting importante si svolgerà tra gli imprenditori italiani e russi sul territorio della regione di Ekaterenburg(Sverdlovsk) in Russia. Si tratta della la terza città in Russia, dopo Mosca e S. Pietroburgo dove è concentrato pienamente il settore industriale del motore vitale. Uno dei nomi importanti delle società internazionali sentite nella città di Ekaterenburg è  ENEL.
Gala Gànina

Cosa ne pensi?

commenti