Pensiero di mercoledi 8 febbraio 2017 M.O.Aivanhov

Incenso che brucia, significato simbolico

Molte religioni giudaico-cristiane hanno abolito a poco a poco i sacrifici di animali, e ora sugli altari non si bruciano più né buoi né pecore. Ma l’idea di sacrificio per mezzo del fuoco è sempre presente in tutte le religioni, poiché davanti all’altare si bruciano non solo ceri ma anche incenso.

Incenso e spiritualita'

L’incenso è una materia che si consegna al fuoco per essere consumata, e consumandosi esso diffonde un profumo che riempie l’atmosfera. Tuttavia, bruciare incenso ha un significato solo se il credente ha compreso che questo atto è il riflesso di processi psichici. Ciò che egli stesso deve sacrificare sono le sue debolezze, i suoi difetti, i suoi vizi, che sono come una materia spessa e oscura. Questa materia egli deve trasformarla consegnandola al fuoco divino, affinché dalla sua anima emanino effluvi profumati. Altrimenti a cosa serve?… Diffondere profumi d’incenso gradevoli alle narici degli astanti va bene, ma è insufficiente.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti