Pensiero di mercoledi 7 dicembre 2016 M.O.Aivanhov

Un’abitudine da prendere: non abituarsi a niente

A forza di vedere e sentire troppe cose, la maggior parte delle persone finisce per essere satura, disillusa. Costoro hanno l’impressione di non avere più nulla da imparare: lasciano scivolare la propria attenzione senza mai soffermarsi su niente, e in loro non si imprime più nulla.

pensiero-di-mercoledi-7-dicembre-2016

Dicono: «Questo lo so… Questo l’ho già visto… E anche questo… e anche quest’altro…». Allora guardano senza vedere, ascoltano senza udire. Eh sì, l’abitudine… Ma non c’è niente di più dannoso che lasciarsi governare dall’abitudine: il cervello si rammollisce. In realtà l’unica abitudine da prendere è quella di non abituarsi a nulla, e guardare sempre sotto una nuova luce e con nuova attenzione le idee, gli esseri e gli oggetti. Osservateli, studiateli come se li incontraste per la prima volta: scoprirete allora i legami che esistono tra loro, e qualcosa della vita dell’universo si rivelerà a voi. Di tanto in tanto sforzatevi anche di respirare e di mangiare come se fosse la prima volta.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti