Pensiero di domenica 5 febbraio 2017 M.O.Aivanhov

L’ascetismo non è necessariamente una dimostrazione di spiritualità

Con il pretesto che ci si deve staccare dalla materia per avvicinarsi allo spirito, a poco a poco certi spiritualisti sono giunti a non tenere nemmeno più conto dell’igiene, dell’estetica o del semplice buon senso.

Asceta Aivanhov

Come se lo spirito potesse sentirsi felice nella sporcizia, nella bruttezza e nella follia! Direte che certi asceti hanno scelto volontariamente di vivere nelle peggiori condizioni. Lo so, ma è sicuro che ciò li abbia realmente avvicinati allo spirito? Cercare le privazioni e le prove può essere solo una manifestazione patologica. Ci sono persone che si compiacciono nella sofferenza e nei maltrattamenti, così come altri si crogiolano nei piaceri. Ciò non è una dimostrazione di spiritualità. Là dove si manifesta lo spirito, la vita assume le forme più sensate e più armoniose.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Cosa ne pensi?

commenti