Orti in Condotta di Slow Food per festeggiare l’estate di San Martino – Bergamo

Continua l’appuntamento con la spesa buona pulita e giusta, in piazza Dante sabato mattina 12 novembre direttamente dai produttori. Dalle 9 alle 14 una trentina di stand proporranno frutta e verdura di stagione, conserve, pasta, pane, salumi e carni avicole, pesce di lago, miele, cioccolato e caffè, senza tralasciare vini e birre. Tornano anche gli apprezzatissimi peperoni di Carmagnola da Torino, che nelle prima edizione di ottobre hanno spopolato e colorato l’atmosfera del Mercato.

Peperoni di Carmagnola

Peperoni di Carmagnola

Sabato mattina in particolare l’edizione sarà dedicata al progetto degli Orti in Condotta, un progetto di Slow Food per educare alla biodiversità e alla corretta alimentazione, nato in occasione della tradizionale Festa di San Martino del 11 novembre. Per tutta la mattinata e in particolare alle 11.30 le condotte bergamasche di Slow Food presenteranno il progetto coinvolgendo i produttori presenti.

taste-bergamo

Nel programma tornano immancabilmente le collaborazioni con la Domus e il ristorante didattico Taste: sarà lo chef Nicola Locatelli del ristorante Opera Restaurant di Sorisole (Bg) a visitare e fare la spesa al Mercato della Terra per acquistare i prodotti per lo Showcooking Kenwood (gratuito) in programma alla Domus alle 10.30, durante il quale verrà una presentata e poi gustata una ricetta sempre nuova e invitante: sabato sarà la volta di risottino mantecato con peperoni di Carmagnola e spuma di stracchino all’antica, mentre dalle 12:30 sarà possibile pranzare sempre presso il ristorante didattico Taste gestito dall’Istituto alberghiero iSchool con la possibilità di scegliere un menù completo con i prodotti del Mercato: antipasto a base di tempura di salmone in alga Nori con purea di carote gialle, un piatto a scelta tra i pizzoccheri con Formai de Mut (piatto ERG 2017 della provincia di Bergamo) o la gallinella arrostita con sedano rapa, e, per chiudere in dolcezza, il Bonet.

bg-taste

Si ricorda che nelle vicinanze del Mercato della Terra, nella sala Viterbi della Provincia di Bergamo, sabato mattina alle 9.15 si terrà il convegno per l’istituzione ufficiale del Biodistretto Sociale di Bergamo, progetto che coinvolge alcuni produttori del Mercato della Terra, insieme ad altre realtà vicine a Slow Food.

Orti in Condotta e l’estate di San Martino

Ogni anno l’11 novembre cade la festa di San Martino, data nella quale veniva sancita la conclusione del periodo agricolo estivo e si entrava nell’inverno con il riposo dei campi e la partenza dei mezzadri dalle cascine presso cui lavoravano.

san-martino

Slow Food ha ripreso questa importante data per festeggiare gli Orti in Condotta, un progetto educativo fondamentale per educare i bambini alla biodiversità ed alla corretta alimentazione. Insieme agli studenti, gli attori del progetto sono insegnanti, genitori, nonni e produttori locali, che costituiscono la comunità dell’apprendimento per la trasmissione alle giovani generazioni dei saperi legati alla cultura del cibo e alla salvaguardia dell’ambiente.

taste

taste

L’Orto in Condotta prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani. Slow Food festeggia questo appuntamento a livello nazionale l‘11 novembre, giorno della festa di San Martino, data tradizionalmente dedicata, appunto, alla messa a riposo dei campi.

IL PROGRAMMA DI SABATO 12 NOVEMBRE

Alle 9.00 apertura del Mercato della Terra con la presenza del banco associativo di Slow Food.
Alle 10.30 showcooking Kenwood all’interno del ristorante Taste dell’Istituto alberghiero di School nella Domus Bergamo, con ospite Nicola Locatelli del ristorante Opera Restaurant di Sorisole (Bg)
Ore 11.30 il progetto degli Orti in Condotta di Slow Food e presentazione dei produttori del Mercato della Terra.
Dalle ore 12.30 pranzo a cura del ristorante didattico Taste, gestito dall’Istituto alberghiero di iSchool.
Ore 14.00 chiusura stand.

Cosa ne pensi?

commenti