La sfilata di Mezza Quaresima trasforma Bergamo nella “Città del Folclore”

Dal 1924 il Ducato di Piazza Pontida organizza a Bergamo il Rasgamènt de la Ègia e la sfilata di mezza Quaresima. La manifestazione, caposaldo della tradizione popolare orobica, si svolgerà quest’anno sabato 25 e domenica 26 marzo, con un prologo di spettacoli folclorici venerdì 24 presso il Quadriportico del Sentierone.

Carri di Mezza Quaresima

Fino al 12 marzo sono dunque aperte le iscrizioni, da effettuare online collegandosi al sito ufficiale del Ducato di Piazza Pontida www.ducatodipiazzapontida.it.

Una sfilata di volti, colori, suggestioni e racconti che solleticano la fantasia: ecco cos’è la Sfilata di Mezza Quaresima, evento simbolo di Bergamo, che lo scorso anno ha raccolto l’adesione di più di sessanta carri allegorici e gruppi danzanti, con più di 4000 figuranti, provenienti da tutta la provincia e non solo.

Una tradizione che si perde nel tempo, quando la parata con la sua carica di sfrenata spensieratezza smorzava il rigore del periodo quaresimale. Oggi la manifestazione ha quasi completamente perso la connotazione religiosa, ma conserva il suo vivace fascino carnevalesco e si configura come un evento goliardico di grande richiamo, capace di attrarre migliaia di persone. La sua atmosfera gioiosa, i carri allegorici e la tradizionale cerimonia del “Rasgamènt de la Égia”, con cui si mettono simbolicamente al rogo le brutture della città, contribuiscono a rendere Bergamo un luogo in cui il folclore e la cultura popolare occupano una sempre più significativa dimensione.

Al sabato sera, oltre al Rasgamènt de la Ègia, è indetta la terza edizione del concorso de “La Ègia piö bèla”, al quale tutti i gruppi e carri iscritti alla sfilata di domenica 26 marzo sono invitati a partecipare.

Scrivi la tua recensione: