Il Comune di Bergamo apre un Baby Pit Stop anche in Città Alta

Spazio allattamento anche presso il Museo civico di scienze naturali “E. Caffi”

Un baby pit stop al Museo civico di scienze naturali “E. Caffi” in piazza della Cittadella: è il 9° Baby Pit Stop predisposto dal Comune di Bergamo sul territorio cittadino, a testimonianza dell’impegno dell’Amministrazione verso le giovani madri. I Baby Pit Stop, allestiti in spazi accoglienti e muniti di fasciatoi, poltrone e giochi, sono infatti pensati perché bambini e mamme possano uscire di casa consapevoli di avere a disposizione  per le loro esigenze.

museo-civico-di-scienze-naturali-enrico-caffi

Il nuovo Baby Pit Stop è stato realizzato grazie alla volontà del Presidente del Consiglio comunale Marzia Marchesi, in collaborazione con Unicef e Ikea, che ha fornito gratuitamente gli arredi.

Il nuovo Baby Pit Stop Unicef va ad aggiungersi agli 8 già presenti sul territorio comunale: il primo è stato inaugurato presso Palazzo Frizzoni il 12 gennaio 2016, seguito da quello al Centro Famiglia di via Legrenzi; sono poi presenti due spazi alla ludoteca presso il parco Locatelli e presso il centro sociale in via dei Carpinoni. Gli altri Baby Pit Stop sono stati allestiti presso quattro biblioteche circoscrizionali: la “Ciro Caversazzi” in centro città, la “Betty Ambivery” a Boccaleone, e le biblioteche di Colognola e Valtesse. Si costituisce sempre più una rete di spazi pensati per sensibilizzare e consentire l’allattamento naturale.

“Con determinazione l’Amministrazione ha portato avanti questa iniziativa Marzia Marchesi, presidente del Consiglio Comunale che ha riscontrato grande successo in questi mesi. L’allattamento al seno è la cosa più naturale, semplice verso un bimbo, che mantiene il rapporto particolare tra madre e figlio e che consente di rafforzare quel rapporto di fiducia necessario negli anni della crescita».

Cosa ne pensi?

commenti