Eucalipto, l’alleato del respiro

EUCALIPTO GLOBULOSO (Eucalyptus globulus L.)

Classificazione botanica

Dominio: Eukaryota; regno: Plantae; divisione: Pinophyta; Famiglia: Eucalyptae Genere: Eucalyptus; Specie: globulus

Descrizione e habitat

Originario dell’Australia, l’eucalipto è stato introdotto in Europa nel 1860 e si è ben acclimatato in particolare nel bacino del Mediterraneo. Questo grande albero, che raggiunge i quaranta metri nel bacino del Mediterraneo, può crescere fino a cento metri nelle sue regioni d’origine. Possiede due tipi di foglie: quelle più vecchie sono lanceolate, coriacee, verde opaco, sulla pagina superiore e verde argentato sulla inferiore; le foglie giovani sono invece ovali e tendenti ad una colorazione blu-verde.

Eucalipto 1

Cenni storici e folkloristici

La sua scoperta si deve all’esploratore botanico Jacques de la Billardière nel corso di una spedizione in Australia nel 1792. Il nome che gli indigeni davano all’eucalipto era ‘albero della febbre’ e veniva utilizzato per trattare le affezioni polmonari. In Europa, nel corso del XX secolo, è divenuto estremamente popolare per le sue virtù astringenti, febbrifughe, balsamiche a antisettiche e gode ancora oggi di una meritatissima reputazione per il trattamento delle affezioni polmonari, con azione espettorante, antibatterica, antinfiammatoria e antitussiva.

L’Olio Essenziale di Eucalyptus globulus

L’Olio essenziale di Eucalyptus globulus si ottiene dalla distillazione in corrente di vapore delle foglie.

Eucalipto

Azienda “Le Sorgenti”, Bergamo

Presenta colorazione trasparente, con una profumazione caratteristica e fortemente balsamica .I principali componenti della pianta sono:  Eucaliptolo (70-85%) , α-Pinene (10-12 %), β-Pinene (6%), Aromadendrene (6,5%), Globulolo (5%), Ledolo (1%).

Impieghi dell’Olio Essenziale

Le qualità principali dell’olio essenziale sono dovute al suo elevato contenuto di Eucaliptolo, dalle proprietà espettoranti ed antimicrobiche. Questa molecola infatti è in grado, da un lato di riattivare il movimento delle ciglia dei polmoni, responsabili della rimozione del muco, dall’altro ha un effetto fluidificante e antitussivo: l’ azione complessiva quindi è decongestionante e broncodilatatoria.

L’olio essenziale, nella sua interezza, possiede inoltre un effetto battericida contro la Listeria monocytoigenes, lo Staphylococcus aureus, gli Enterococchi, la Klebsiella pneumoniae, la Salmonella typhi e il Proteus mirbilis. Tra le proprietà di questo olio c’è anche un buon effetto antinfiammatorio, in particolare a livello bronchiale, dimostrandosi efficace già dopo tre giorni di inalazione, nel ridurre i mediatori pro-infiammatori in pazienti affetti da asma. Infine si annovera tra le sue proprietà anche un effetto antispasmodico e miorilassante sulla muscolatura liscia.

 Come utilizzare l’Olio Essenziale:

  1. In un diffusore: 3-5 gocce nel diffusore sanificano l’ambiente, con effetti positivi sulle affezioni dell’apparato respiratorio. Il suo utilizzo è quindi particolarmente indicato nelle stagioni fredde per il trattamento di sinusiti, bronchiti e laringiti, tosse grassa e mal di gola.
  2. Diluito al 2 % in olio base e applicato sul petto prima di coricarsi, per un trattamento di maggiore efficacia delle affezioni dell’apparato respiratorio;
  3. Diluito al 2 % in olio base e applicato sul basso addome, è un buon coadiuvante nel trattamento delle cistiti.Vi informiamo che da oggi è attivo, sulla nostra pagina facebook (https://www.facebook.com/lesorgentibergamo), il nuovo servizio di ordini on-line (sezione “Store” o “Shop” della pagina). Sarà possibile acquistare l’Olio Essenziale di Eucalipto, così come tutti i nostri prodotti, direttamente dal sito, ed usufruire della consegna a domicilio tramite corriere. Desideriamo in questo modo offrirvi uno strumento ancor più efficace per conoscere e testare i nostri Oli Essenziali!Dott. Fabrizio Gelmini, Dott. Cristian Testa

Cosa ne pensi?

commenti