8 marzo, una maratona di spettacoli teatrali per le donne delle zone colpite dal sisma

40 compagnie e 36 interventi artistici per 8 ore di spettacolo: i proventi a favore del Comune di San Severino Marche nel maceratese.

In occasione della Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo, la Presidente del Consiglio Comunale e il Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo, la Consigliera di Parità e la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Bergamo, i Sindacati CGIL, CISL e UIL intendono quest’anno ricordare e aiutare concretamente le donne dei paesi distrutti dal terremoto in Centro Italia.

In programma il prossimo 11 marzo 2017, dalle ore 16.00 alle ore 24.00 presso l’Auditorium del Liceo Scientifico Statale “Lorenzo Mascheroni” (in via Borgo Santa Caterina, 13) una Maratona teatrale organizzata nell’ambito di Teatro del Sisma, azione artistica solidale curata dall’Associazione Teatro d’Accanto, che gode anche del Patrocinio della Provincia di Bergamo: i proventi della giornata saranno tutti devoluti a favore delle donne delle zone colpite dal terremoto del centro Italia.

Teatro del Sisma

“La difficile situazione che si protrae nel tempo Marzia Marchesi, Presidente del Consiglio Comunale di Bergamo – sta gravemente pesando sulle spalle di tante donne impegnate sia a livello familiare che nelle imprese del territorio: industrie di vario genere, ma anche turismo, agricoltura, artigianato, commercio, tutto il tessuto produttivo è stato distrutto da una serie infinita di scosse, dalle abbondanti nevicate, dai grossi problemi legati alla ricostruzione. La popolazione, con tanta buona volontà e dignità, ma con grandi sofferenze e difficoltà sta cercando di risollevarsi. Alle tantissime lavoratrici coraggiose che continuano a lottare per riprendere in mano la propria vita, quella delle loro famiglie e delle loro comunità vorremmo esprimere in modo concreto la nostra solidarietà
Al Teatro del Sisma hanno partecipato finora decine di compagnie, gruppi, associazioni e singoli artisti che, lavorando da fine agosto 2016, offrono gratuitamente il proprio contributo.
Saranno 36 gli interventi scenici, con circa 150 artisti, più 40 fra compagnie, gruppi, cori, singoli, più tecnici, addetti stampa, addetti all’accoglienza… per otto ore di spettacolo Attori, musicisti, danzatori, giocolieri si avvicenderanno sul palcoscenico in azioni artistiche (ciascuna delle quali dura una decina di minuti), mettendosi in gioco secondo le proprie capacità. Ne risulterà uno spettacolo “Maratona” senza un filo conduttore, ma con una serie di proposte ricche e attraenti.Le offerte libere lasciate dal pubblico verranno interamente devolute al Comune di San Severino Marche, tra i più colpiti dal sisma; seguendo le indicazioni del Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo, individuerà progetti da sostenere o elaborerà progetti riguardanti donne lavoratrici del territorio colpito dal sisma.
“Il Consiglio delle Donne di Bergamo spiega la Presidentessa Emilia Magni ha rivolto la sua attenzione alla Provincia di Macerata perché, in occasione degli eventi organizzati lo scorso anno per il proprio Ventennale, con il Consiglio delle Donne del Comune di Macerata si erano poste le basi per una futura ampia collaborazione. La Maratona per le donne vuole quindi essere una catena di solidarietà che continuerà ad essere monitorata grazie ai contatti, già avvenuti, tra il Consiglio delle Donne di Bergamo e quello di Macerata. Contiamo sulla generosità delle donne e degli uomini bergamaschi.”
Questo il programma della giornata:
ore 16: ALMAprogetto – Gaetano Sanvito – Isabelle il Capriolo – Niseem Riccardo Onorato & Milena Paris
ore 17: coro Gli Harmonici – Il Circolo dei Narratori di Bergamo – Sisters and Co. – Logici Teatri & Associazione musicale bandistica “Vivace”
ore 18: Branca León & Original People – Ensamble CorOrchestra Cantarchevai – The Pirate Ship – Cinzia Mazzoleni & In Movimento Group – Emaskew
ore 19: La Scuola dei Sogni – gruppo FANTÀSIA – Marco Cagliani e Amateur – Enrico Viscardi & Simona Provesi

ore 20: Lucilla Giagnoni – Compagnia Brincadera – Teatro Fragile – Tony Ray – Operai del Cuore – Emilio Catellani & Dudù Kouate
ore 21: Ferruccio Filipazzi – Silence Teatro – Soster Circus Prog – delleAli teatro – I Baloons

ore 22: Centro Universitario Teatrale CUT Bergamo – CarmenSita – La Voce delle Cose – Teatro del Vento – Danza nell’Anima

ore 23: Stefano Turella – Apocrypha – Nuova Madama – Teatro La Pulce presentano Lara Ferrario e Stefano Maestrelli

Nel foyer Angiola Tremonti dipingerà un quadro appositamente per l’evento; i proventi della vendita si aggiungeranno alle offerte degli spettatori. Nell’Auditorium, offerto dal Liceo Mascheroni, oltre agli artisti, opereranno gratuitamente tecnici e volontari chiamati dal Centro Servizi Bottega del Volontariato di Bergamo e componenti delle Associazioni del Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo.
Grazie alla collaborazione con Maria Grazia Panigada, Direttrice Artistica del Teatro Donizetti di Bergamo, nell’occasione verrà mostrato un videomessaggio di sostegno all’iniziativa predisposto dall’attrice Lucilla Giagnoni.
Daranno un contributo per le spese vive l’Associazione La mimosa e Abenergie.
Nella tradizione di Teatro del Sisma, anche per la Maratona delle Donne, l’ingresso è a offerta è libera.
Sarà possibile utilizzare gratuitamente il parcheggio interno con ingresso da Via Alberico da Rosciate 21/A.

Cosa ne pensi?

commenti